Premesse, valori e principi

Come essere maschi centrati, integri, sereni, pieni, maturi, oggi?
Sì, è difficile. Siamo in un'era ancora pionieristica, nel sentire, definire e agire un maschile evoluto. Molti di noi si ritrovano confusi da generazioni di padri assenti o in crisi di identità, da madri chiocce o inseguitrici di pseudo-status maschili. 
Sta a noi riconnetterci con gli archetipi sani del maschile, ora. Sono dentro di noi, e possono guidarci ad aprire le nostre potenzialità generative, a collaborare col femminile in unione, a creare il migliore futuro possibile.

Incontrarsi e confrontarsi tra maschi su temi profondi è un importante passo di questo processo.

esprimere il più alto potenziale, presenza, ascolto

MAP è uno spazio per persone interessate al lavoro su di sé, alla crescita interiore e all'espressione del proprio potenziale più alto. È occasione di esercitare e coltivare una qualità profonda di presenza e ascolto, con intenzione, lentezza, attenzione.  Presenza nel qui-e-ora, ascolto sia dell'Altro che di sé.

sacralità rituale

Ogni incontro è un momento sacro. Ciò è inteso con semplicità profonda, coscienti del bisogno di recuperare momenti rituali di gruppo. Nel cerchio ognuno decide deliberatamente di entrare e si lasciano fuori chiacchiere e rumore del mondo, per concentrarsi su aspetti essenziali.

fratellanza, connessione con gli antenati e i maestri

Recuperare il valore della fratellanza tra uomini, come una sorgente preziosa che alimenta il nostro fare è uno degli intenti fondamentali. Ciò avviene anche sentendo la presenza degli antenati e condividendo gli insegnamenti dei maestri che ciascuno ha incontrato nel proprio cammino.

spazio di condivisione, non terapia

Non è una terapia, né un gruppo di aiuto. E' un luogo di condivisione e scambio tra adulti in evoluzione. Si presuppone che ognuno abbia i propri strumenti fuori dal cerchio per coltivare il lavoro su di sé e affrontare i propri nodi.

struttura

Come in ogni rito antico gli incontri seguono spesso strutture, gesti e percorsi che aiutano la concentrazione sull'essenziale. Avere una cornice stimola la creazione di immagini. I differenti tipi di cerchio sono esempi di strutture per la comunicazione e l'ascolto.

creatività

Al cuore di un incontro sta anche una potente dimensione di creatività
Ogni cerchio è un prototipo in movimento, malleabile, criticabile e adattabile. Immaginazione attiva, visione, intuizione, gioco, generazione spontanea, approcci artistici, sono benvenuti e incoraggiati.

naturalezza

Una volta scelto di essere dentro al Cerchio e al suo percorso, ognuno è libero di intervenire nel modo che sente naturale e giusto per sé. Non si è obbligati a partecipare tutti allo stesso modo. E' possibile anche non fare, non dire nulla. Anche il puro silenzio in ascolto ha senso per il gruppo.

benessere del gruppo e riservatezza

Ogni partecipante contribuisce al benessere del gruppo.
Ciò che viene portato nel cerchio, resta nel cerchio. Può succedere di condividere fatti personali e di esporsi nel parlare di aspetti profondi. I membri del cerchio assicurano rispetto e protezione silenziosa ad ognuno.

continuità

Si cerca di incontrarsi con una cadenza regolare perché lo spazio MAP rimanga vivo e presente. Non serve che tutti siano sempre presenti, ognuno offrirà la continuità che sente giusta.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now